header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

UNIVERSITA’ LUISS GUIDO CARLI: è pugliese il nuovo Direttore Generale della LUISS.

Giovanni Lo Storto, originario di Troia, provincia di Foggia, 42 anni, fra i nuovi vertici dell’ateneo di Confindustria.

Rinnovata la squadra alla guida dell’Università: crescita e internazionalizzazione le priorità da perseguire.

L’Università LUISS Guido Carli affida a un pugliese il ruolo di guidare l’intera macchina organizzativa.

Giovanni Lo Storto, 42 anni, originario di Troia in provincia di Foggia, è stato infatti nominato nel CdA del prestigioso ateneo di Confindustria, subentrando nel ruolo di Direttore Generale a Pier Luigi Celli, per otto anni alla guida dell’Università.

Laureato in economia proprio alla LUISS, Vice Direttore Generale dal 2007, Lo Storto corona con questa promozione una significativa carriera interna, iniziata nel 2003 come responsabile del controllo di gestione dell’ateneo.

Già ufficiale del Corpo di Amministrazione dell’Esercito, manager in Swiss Re e Bartolini, docente alla LUISS e all’Università dell’Aquila, è anche membro dei consigli di amministrazione di diversi enti ed associazioni legati al mondo della cultura e dell’informazione, tra cui le riviste Internazionale e Formiche e l’agenzia di stampa ASCA.

Nel tempo, è stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui il premio internazionale “Daunia 2006”, con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati (2007), il premio “Argos Hippium” (2008) e il premio speciale fuori concorso “Non omnia possumus omnes” del Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli (2012), tutti attestati conferiti da prestigiose istituzioni collegate alla realtà pugliese, alla carriera di uno dei “figli eccellenti” del territorio.

Inoltre, Giovanni Lo Storto è stato insignito dell’onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana” (2010).

Al compito di proseguire il percorso – già intrapreso con successo dalla LUISS Guido Carli negli ultimi anni – orientato a una crescita sostenuta e ad una sempre più decisa internazionalizzazione dell’ateneo, Lo Storto è stato chiamato insieme a un CdA rinnovato, in cui fanno il loro debutto manager internazionali e imprenditori di consolidata esperienza.

Confermata per il secondo triennio consecutivo alla Presidenza della LUISS Emma Marcegaglia, imprenditrice, prima donna presidente di Confindustria, di recente chiamata al prestigioso incarico di Presidente di BusinessEurope, la federazione che raccoglie 41 Confindustrie di 35 Paesi, con oltre 20 milioni di aziende aderenti.

Nuovo Vice Presidente Esecutivo sarà Luigi Serra, imprenditore alessandrino, già Vice Presidente LUISS. Luigi Serra vanta una lunga esperienza in Confindustria, partendo dalla sua Associazione Territoriale, e attualmente è Presidente di Sistemi Formativi Confindustria nonché Vice Presidente Esecutivo di ALUISS.

Nuovo anche l’ingresso di Barbara Poggiali, ingegnere con PhD al MIT di Boston, che partecipa a diversi CdA, ha ricoperto importanti incarichi in aziende quali RCS Mediagroup, Cable & Wireless, eBiscom, Omnitel/Vodafone, Bain, McKinsey, Dada. Come Executive Vice President della LUISS avrà la responsabilità dei rapporti internazionali, del fund raising e dei progetti speciali.

Il vertice dell’accademia sarà inoltre presente in CdA con il Rettore Massimo Egidi, alla LUISS dal 2005, in precedenza rettore a Trento e membro dell’Ufficio di Presidenza della CRUI, presidente della Fondazione Bruno Kessler e consigliere di amministrazione di Telecom Italia.
DATI LUISS / REGIONE

La Puglia è la terza regione d’Italia per provenienza geografica degli studenti iscritti alla LUISS (a.a. 2012/2013), e per la prova di ammissione di aprile all’anno accademico 2013/2014 la regione ha espresso oltre l’8% del totale nazionale di domande di iscrizione, valore che rappresenta circa il 24% del totale delle regioni del Sud.

Sul totale regionale, il 32% delle domande di ammissione è giunto dalla provincia di Bari, il 28% dalla provincia di Lecce, il 15% da Foggia, il 14% da taranto e l’11% da Brindisi.

LUISS Guido Carli, la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali costituisce oggi un punto di riferimento scientifico e culturale in Italia e all’estero per gli studenti interessati alle discipline economiche, manageriali, sociali e giuridiche.

Nel 2012 la LUISS si è classificata al primo posto tra gli Atenei non statali per le Facoltà di Scienze Politiche e Giurisprudenza e al terzo posto per quella di Economia (Fonte: Censis).

In LUISS il tempo medio per conseguire la Laurea Triennale è di 3 anni e 2 mesi, quello per la Laurea Magistrale di 2 anni e 2 mesi, mentre il tasso medio di abbandono degli studenti è dell’ 1,8% contro una media nazionale del 18% ( Fonte: Ufficio studi, statistiche e Affari generali LUISS) .

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com