header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Ravenna: Arrestati due cittadini rumeni per furto in centro commerciale

La Polizia nel tardo pomeriggio di ieri con personale del Commissariato di P.S. di Faenza in sinergia con quello di Lugo, procedevano all’arresto in flagranza per il reato di furto aggravato continuato in concorso di P. (cognome) C.N. (nome), nato nel 1992 in Romania, asseritamente domiciliato nel Lughese ma di fatto in Italia senza fissa dimora, incensurato, e di di P. (cognome) I. V. (nome), nato nel 1972 in Romania, residente in Italia di fatto domiciliato nel Lughese incensurato.
In particolare i due arrestati assieme ad un terzo cittadino ancora da identificare compiutamente, alle ore 17.00 circa di ieri si sono introdotti in un centro commerciale faentino ubicato in prossimità del centro città e con abilità e destrezza sono riusciti a far uscire dal punto vendita un carrello pieno di generi alimentari per un valore di 288,37 euro, evitando di passare le casse.
La porta utilizzata era però dotata di allarme sonoro che ha fatto scattare l’attenzione delle cassiere e l’inseguimento, con pedinamento dei responsabili del Centro Commerciale.
Il malvivente più giovane incaricato di riempire il carrello della spesa vistosi così scoperto ha dovuto abbandonare il carrello con tutto il contenuto appena rubato, fuori dal negozio e nella convinzione di assicurarsi l’impunità si nascondeva siepi ed alberi.
I dipendenti del negozio invece iniziavano la propria attività di vero e proprio pedinamento continuativo che li conduceva a sventare un secondo tentativo di furto della banda in un altro centro commerciale alle porte di Castel Bolognese.
Infatti nella convinzione di essersi “defilato”, il giovane raggiungeva i complici che erano già a bordo di una autovettura, di proprietà di altro rumeno, e si dirigevano a Castel Bolognese; arrivati ad un centro commerciale si fermavano e con lo stesso modus operandi il malvivente più giovane riempiva un altro carrello con generi alimentari per un importo di euro 257,66 mentre il secondo lo seguiva all’interno delle corsie ed il terzo rimaneva fuori, di fronte ai vetri dell’ingresso, pronto ad entrare in azione.
L’intervento del personale dell’esercizio commerciale faentino che li aveva pedinati impediva che gli stessi portassero a compimento anche il secondo furto e consegnavano alla Polizia di Stato il cittadino rumeno P.C.N. che veniva tratto in arresto in flagranza di reato.
Gli altri due complici riuscivano a fuggire prima dell’arrivo della pattuglia ma grazie alla targa del veicolo ed alle ricerche immediatamente attivate con tutte le forze di Polizia del territorio ed alla sinergia con il personale del Commissariato di P.S di Lugo, veniva rintracciato e tratto in arresto il secondo complice mentre giungeva a casa con l’auto ed altra merce alimentare, di probabile provenienza furtiva, all’interno dell’auto, che veniva sequestrata. Il terzo si rendeva irreperibile dal domicilio. Sono in corso indagini.
Gli arrestati dopo le formalità di rito venivano trattenuti presso le celle di sicurezza di questo Commissariato di P.S., a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna, che disponeva il processo per direttissima per il primo pomeriggio odierno.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com