header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Puglia: Interrogazione di Lospinuso, Sala e Cristella (PdL) sulla questione-Natuzzi

I Consiglieri regionali del PdL ,Pietro Lospinuso, Arnaldo Sala e Giuseppe Cristella hanno rivolto un’interrogazione urgente al Presidente della Regione ed agli Assessori alle Politiche dello Sviluppo Economico e del Lavoro nella cui premessa si rammentano che “In data 8 febbraio 2013 il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), la Regione Puglia, la Regione Basilicata e l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa hanno sottoscritto l’Accordo di Programma del Distretto del mobile imbottito della Murgia (Distretto) finalizzato alla salvaguardia e consolidamento delle imprese operanti nel settore del mobile imbottito, all’attrazione di nuove iniziative imprenditoriali ed al sostegno al reimpiego dei lavoratori espulsi dalla filiera produttiva. I comuni interessati dall’accordo sono Ferrandina, Matera, Montescaglioso e Pisticci in Provincia di Matera; Altamura, Cassano delle Murge, Gioia del Colle, Gravina in Puglia, Modugno, Poggiorsini, Santeramo in Colle in Provincia di Bari; Ginosa e Laterza in Provincia di Taranto. L’Accordo ha una dotazione finanziaria complessiva di 101 milioni di Euro, da destinare alla promozione di programmi di investimenti produttivi e di ricerca e sviluppo sperimentale. Il MiSE, la Regione Puglia e la Regione Basilicata, al fine di migliorare l’attrattività del territorio di riferimento del Distretto, si sono altresì impegnati a promuovere, in ambito locale, l’avvio di tavoli di concertazione finalizzati a definire un accordo A) con il sistema bancario per la attivazione di linee di finanziamento in grado di facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese del Distretto; B) con le rappresentanze sindacali e le organizzazioni datoriali per l’adozione di formule contrattuali orientate alla applicazione di strumenti finalizzati all’ottimizzazione dell’ organizzazione del lavoro e al miglioramento delle performance produttive delle imprese; on il sistema degli Enti Locali interessati dall’Accordo per la puntuale individuazione e realizzazione degli interventi necessari ad ottimizzare il quadro delle infrastrutture per la mobilità ed il sistema della logistica. on DD n. 0000430 del 7 marzo 2013 il MiSE ha provveduto alla costituzione del Comitato di Coordinamento dell’Accordo. Il Comitato ha il compito, tra l’altro, di definire il Piano Attuativo complessivo dell’intervento pubblico (Piano) da proporre al MiSE ed alle Regioni. Il Piano individua i regimi di aiuto da adottare, ottimizzando l’utilizzo delle agevolazioni nell’ottica di assicurare le migliori sinergie tra gli investimenti di tutti i soggetti imprenditoriali, con riferimento ai tempi e alle modalità di attuazione nonché alla localizzazione delle unità produttive ed individuare le modalità di raccordo tra i procedimenti agevolativi e la regolazione degli impegni alla riassunzione delle risorse di lavoro provenienti dal bacino del Distretto. La Regione Puglia ha approvato la Delibera di Giunta Regionale n. 994 del 21/05/2013 avente per oggetto l’ approvazione Piano Attuativo elaborato dal Comitato di Coordinamento dell’Accordo
Gli interroganti lamentano che “a fronte di tali atti il Gruppo Natuzzi ha annunciato l’esubero di 1900 lavoratori, fortemente allarmando i lavoratori e le loro famiglie ed i Sindaci dei Comuni interessati che hanno all’uopo intrapreso le doverose iniziative”.
Pietro Lospinuso, Arnaldo Sala e Giuseppe Cristella chiedono pertanto di conoscere “quali provvedimenti ulteriori la Regione intenda assumere o promuovere per dare concreta e rapida attuazione ai contenuti dell’Accordo di cui sopra e scongiurare così il devastante dramma sociale che altrimenti si verificherebbe in un territorio già ampiamente provato da altre crisi industriali e dalle difficoltà crescenti del comparto agricolo”./

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com