header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Paternò (CT) – Operazioni dei Carabinieri, tre persone arrestate

I Carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato in flagranza i paternesi un 46enne, pregiudicato ed un 26enne, incensurato, per rapina aggravata in concorso, ricettazione, riciclaggio e porto abusivo di arma da fuoco. I due a bordo di una Fiat Uno oggetto di furto, con il viso travisato da un passamontagna, perpetravano una rapina a mano armata in un area di servizio presso la SS. 121 Catania Paternò, asportando la somma in contanti di circa 1.500,00 Euro. Terminata l’azione delittuosa i malviventi riuscivano a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Veniva subito allertata la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Paternò che, predisposto immediatamente il piano antirapina, consentiva a una pattuglia dell’aliquota radiomobile di intercettare in Paternò, una autovettura lancia Y con due uomini a bordo, uno dei quali il 46enne noto pregiudicato che veniva sottoposta a accurato controllo. I due, seguiti dalla pattuglia, davano già segni di nervosismo e durante la successiva perquisizione venivano trovati in possesso di una pistola SMITH & WESSON cal. 38 SPL con all’interno 5 colpi nonché denaro contante pari ad euro 1500. Accompagnati in caserma si accertava che subito dopo aver consumato la rapina avevano cambiato autovettura, e che la pistola usata per la rapina aveva la matricola abrasa. I due pertanto, tratti in arresto, venivano rinchiusi nel carcere di Catania Piazza Lanza.
Sempre in Paternò i Carabinieri del locale Comando Compagnia hanno arrestato in flagranza un 36enne incensurato, per ricettazione, riciclaggio, detenzione abusiva di munizioni e detenzione illecita di sostanza stupefacente. Nel corso di attività di Polizia Giudiziaria finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ed alla ricerca di armi detenute clandestinamente, svolta dai militari nel Comune di Belpasso, è stata eseguita una perquisizione domiciliare presso la residenza del predetto. Durante la perquisizione veniva rinvenuta nella camera da letto del soggetto una busta in plastica contenente 13 proiettili calibro 38 winchester e special illecitamente detenuti. All’interno dell’abitazione i controlli consentivano di rinvenire la somma in contanti di € 85.250,00 in banconote di diverso taglio, raccolti in alcune scatole di scarpe e occultati nel ripostiglio. I minuziosi accertamenti eseguiti nelle pertinenze dell’abitazione, con l’ausilio delle unità cinofile di Nicolosi, consentivano di rinvenire una busta in cellophane trasparente con all’interno circa 300 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, due buste in cellophane con residui e tre bilancini di precisione. Infine nel garage il personale operante rinveniva anche 4 autovetture d’epoca FIAT 500 ed una SMART, oltre a numerose targhe, documenti di circolazione e certificati di proprietà, le cui verifiche permettevano di accertarne la provenienza illecita. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Piazza Lanza.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com