header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

OPERAZIONE “REWIND” 15 arrestati per spaccio di eroina

Si è conclusa nella mattinata odierna, con l’esecuzione da parte della Polizia di Stato di Pistoia di 15 ordinanze di custodia cautelare emesse dall’Autorità Giudiziaria di Pistoia a carico di 12 cittadini albanesi, 2 italiani e 1 rumeno ed ulteriori 3 decreti di perquisizione domiciliare, l’operazione antidroga denominata “Rewind”.

L’indagine in questione ebbe inizio nel mese di gennaio del 2011 a seguito di alcuni sequestri di sostanza stupefacente di tipo EROINA effettuati a Pistoia e Pescia.

Tra gli acquirenti furono individuati anche alcuni minorenni che facevano uso dello stupefacente fumandolo sciolto in carta stagnola.

Quei segnali di una preoccupante diffusione dell’EROINA anche tra ragazzi di 15 e 16 anni, dovuta anche al basso prezzo di vendita (20 circa euro a dose) ed alla possibilità di assumerla evitando l’ostacolo psicologico del buco, trovarono subito conferma e diedero ulteriore spinta e motivazione alle investigazioni che si sono protratte per tutto il primo semestre del 2011.

Nel corso delle indagini, supportate da intercettazioni telefoniche ed ambientali, sono state monitorate, anche con videoriprese, varie cessioni di EROINA ed identificati gli acquirenti.

Il paziente lavoro effettuato dal personale della Squadra Mobile di Pistoia e del Commissariato di P.S. “Pescia” ha consentito, attraverso una certosina ricostruzione dei flussi di approvvigionamento, di individuare l’intera rete di spaccio di EROINA attiva nelle province di Pistoia e Prato che aveva come suo principale canale di approvvigionamento un cittadino albanese, il quale disponeva le consegne direttamente dall’Albania avvalendosi della collaborazione di connazionali residenti a Milano, Brescia e Padova.

Nel corso delle indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica f. f. dr. Giuseppe Grieco erano stati già effettuati 10 arresti in flagranza di reato e sequestrato circa 1 Kg di EROINA.

La fase finale dell’operazione ha visto impegnato, oltre che personale della Questura di Pistoia e del Commissariato “ Pescia”, anche operatori delle Squadre Mobili di Teramo e Brescia, nonché pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Toscana”, unità cinofile antidroga provenienti da Padova e Firenze

Gli arrestati, esperite le formalità di rito, sono stati condotti in varie carceri della Toscana a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com