header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“MAYDAY – MAYDAY”: PRINCIPIO DI INCENDIO A BORDO DI UN’IMBARCAZIONE A LARGO DI OTRANTO, INTERVIENE LA GUARDIA COSTIERA

E’ accaduto alle 17.30 circa odierne a largo di Otranto, in una giornata dalle discrete condizioni meteomarine: una imbarcazione da diporto ha diramato via radio un “Mayday” per segnalare un principio di incendio a bordo.

L’unità, un semicabinato di circa 15 metri con 11 persone a bordo (di cui 5 bambini), durante la navigazione a circa 2 miglia a largo di Porto Badisco, ha dichiarato l’emergenza via radio sul canale 16, a causa di un principio di incendio in sala macchine.

La Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto, coordinata dal Comandante T.V. Gian Marco Miriello, ha immediatamente recepito la chiamata d’emergenza, inviando sul posto due mezzi, una motovedetta specializzata in soccorso ed un battello pneumatico, già in servizio di pattugliamento costiero.

I due mezzi militari sono giunti sotto bordo nel giro di pochissimi minuti ed hanno subito comunicato alla Sala Operativa l’estinzione dell’incendio ed il buono stato di salute dei passeggeri.

Tutti gli occupanti al di fuori del conduttore, sono stati trasbordati su uno dei mezzi della Guardia Costiera e condotti in porto, mentre l’unità sinistrata, con propri mezzi, è riuscita a raggiungere l’ormeggio scortata dagli uomini della Capitaneria.

Nessuna delle persone imbarcate ha subito alcun danno ed il soccorso si è concluso nel migliore dei modi. Sono già in corso, da parte dei militari della Guardia Costiera idruntina, gli accertamenti amministrativi del caso per comprendere la dinamica di quanto accaduto.

Dal Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto ricordano che, per ogni emergenza in mare, è attivo 24 ore su 24, sia da rete fissa che da cellulare, il numero blu 1530 della Guarda Costiera.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com