header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“La didattica dell’odio” in Puglia

Il 5, 6 e 7 aprile Danilo Cipollini presenta il suo libro visionario in tre tappe inedite a Lecce e Bari 

E’ stato scritto in tempi non sospetti, tenuto nel cassetto per tre anni e pubblicato soltanto lo scorso gennaio. “La didattica dell’odio”, primo romanzo del ventinovenne romano Danilo Cipollini, sembra predire il futuro e raccontare la realtà politica contemporanea con ironia e sarcasmo, senza risparmiare nessuno.

La storia è quella di un dispotico presidente del consiglio e di un comico, sua nemesi, che si ritroverà a dover improvvisamente crescere a quarant’anni capeggiando un’improbabile rivoluzione. Tutto inizia con il comizio del partito Macchia Rossa: apparentemente pacifico, poi ci scappa il morto. E allora che viene istituito il reato di Odio ed un saggio di filosofia diventa un romanzo tutto da scoprire.

Danilo Cipollini sarà:

– il 5 aprile alle 20.45 al WOMB a Cavallino – Lecce (strada vicinale Bernardini), presenta la giornalista Alessandra Bianco;

– il 6 aprile alle 20 al Feltrinelli Point di Lecce (via Felice Cavallotti, 7/a), presenta Stefano Donno critico letterario ed autore della prefazione del libro, interviene Gianluca Pasca empire consulting direction e presidente dell’associazione CRF – centro Ricerca e Formazione;

– il 7 aprile alle 19 alla libreria Zaùm/ interno 4 a Bari (via Cardassi 85/87), presenta la giornalista Alessandra Bianco;

Ai reading, tutti ad ingresso libero, parteciperà anche Marco Inguscio, giovane autore leccese di prose brevi che indagano l’intimità precaria delle nostre generazioni. I suoi testi sono inseriti nell’antologia “Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo” edita anch’essa da Bel Ami Edizioni.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com