header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

INTENSO PROGRAMMA DEL PAPA VIAGGIO APOSTOLICO RIO DE JANEIRO

(VIS). Il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, S.I., ha tenuto questa mattina un briefing sull’imminente Viaggio Apostolico di Papa Francesco a Rio de Janeiro per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. Padre Lombardi ha passato in rassegna il programma della settimana che il Santo Padre trascorrerà in Brasile ed ha spiegato che si tratta di un “viaggio particolarmente significativo nel suo continente” e questo “dà naturalmente un tono molto particolare di attesa e di partecipazione”.

“Non è stato però lui, come sappiamo, a decidere di fare il primo viaggio in America Latina, ma è stato il suo predecessore che aveva confermato la Giornata mondiale della gioventù a Rio e aveva confermato che ‘il Papa’ sarebbe stato presente, come in tutte le Giornate mondiali della gioventù, anche se il Papa non sarebbe stato lui. Quindi, Papa Francesco riprende l’eredità di Papa Benedetto, compiendo questo viaggio. Vi ricorderete che era successa praticamente la stessa cosa per il precedente cambio di pontificato, perché il primo viaggio di Benedetto XVI era stato in Germania, nella sua patria, a Colonia, per la Giornata mondiale della gioventù decisa dal suo predecessore Giovanni Paolo II. Quindi, è un simpatico parallelo”.

“Il viaggio era già stato deciso ma certamente il programma (…) è stato anche adattato, diciamo pure intensificato e arricchito di ulteriori eventi con il cambio di pontificato. Il progetto che era stato fatto per Papa Benedetto era più leggero e invece con Papa Francesco si sono aggiunti alcuni ‘elementi'”, per esempio, “il pellegrinaggio ad Aparecida, oppure la visita alla favela, all’ospedale, l’incontro con il Comitato del Celam. Ecco, questi sono elementi che di per sé non erano in calendario nel primo progetto di viaggio, misurato più su Papa Benedetto XVI. Papa Francesco ha conservato gli stessi giorni, cioè la durata era stata prevista dal 22 al 29 anche prima del cambio di pontificato, però in questo periodo sono stati inseriti più eventi. In particolare, è stato inserito questo pellegrinaggio ad Aparecida, molto voluto da Papa Francesco” e che quindi “occupa un giorno che invece avrebbe potuto essere di riposo in una bozza precedente di programma”.

“Il Papa – ha aggiunto Padre Lombardi – è stato, naturalmente, invitato dai vescovi organizzatori e promotori della Giornata mondiale della gioventù”, Monsignor Orani Tempesta, Arcivescovo di Rio de Janeiro, e il Cardinale Damasceno Assis, Presidente della Conferenza episcopale del Brasile, e naturalmente anche dalla Presidente Dilma Roussef, che era venuta in Vaticano “per l’inaugurazione del Pontificato e aveva incontrato il Papa il giorno seguente invitandolo esplicitamente ad andare in Brasile. Papa Francesco aveva confermato immediatamente, pochi giorni dopo la sua elezione, che avrebbe fatto questo viaggio per la Giornata mondiale della gioventù, e quindi ha permesso a tutta l’organizzazione di muoversi speditamente senza incertezze”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com