header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Il Talento delle Idee, al Sud vince l’innovazione

A Napoli la premiazione delle aziende del Mezzogiorno ammesse alla selezione nazionale del concorso indetto da UniCredit in collaborazione con i Giovani dell’Unione Industriali per valorizzare le migliori idee imprenditoriali

 A Napoli le idee innovative sono da valorizzare e accompagnare verso il successo e per questo motivo si è svolta oggi presso la sede dell’Unione Industriali la terza delle tappe locali del “Talento delle Idee”, il concorso indetto da UniCredit con i Consigli di Territorio UniCredit e dai Giovani Imprenditori di Confindustria per valorizzare le migliori idee imprenditoriali italiane.

 

Si è tenuta presso la sede dell’Unione Industriali di Napoli, in piazza dei Martiri, la premiazione delle start up vincitrici per l’area Sud Italia. I migliori progetti verranno quindi ammessi alla selezione nazionale del Talento delle Idee, in programma ad ottobre a Capri, in occasione del tradizionale convegno dei Giovani di Confindustria.

 

Tra le aziende premiate la prima classificata è la salernitana “NYBORG MAT” creata da Claudia Altavilla, 35 anni con Maria Sarno, Rosangela Feola, Paolo Ciambelli e Roberto Parente. L’idea è la produzione di nano additivi in pasta o in dispersioni concentrate a base di nano materiali che miscelati a grassi e a oli riducono in modo significativo attrito e usura, con conseguente sostanziale risparmio energetico, riduzione delle emissioni di CO2 e maggiore durata dei macchinari a cui vengono applicati.

Seconda posizione per Condomani, sviluppata dalla Oktago Srl di Cosenza e creata da Antonio Bevacqua, 26 anni. Ingegnere informatico e studente PhD in Ingegneria dei Sistemi ed Informatica, esperto nella realizzazione di piattaforme web innovative. Con lui Giuseppe Massimiliano Mazzeo e Marco Ferragina. Il progetto imprenditoriale consiste nella creazione di una web & mobile application per i condòmini che si interfaccia con una utility gestionale per gli amministratori e con un network di professionisti che lavorano per i condomìni.

Sul podio in terza posizione c’è Imollo, creata da Raffaele Lafortezza, 38 anni, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università degli Studi di Bari. Professore a contratto presso la Facoltà di Ingegneria, Politecnico di Bari. Con lui hanno lavorato anche Marcello Reina, Luca Amenduni. Il progetto d’impresa consiste nello sviluppo di un sistema di trasferimento file già realizzato, funzionante ed utilizzato da circa 4000 utenti in tutto il mondo, con oltre 100 mila file trasferiti da marzo 2012. Il prodotto ha quindi la finalità di supportare le operazioni di invio e trasferimento di file di grandi dimensioni da un computer ad un altro, senza il ricorso alla posta elettronica.

Menzione speciale invece per un’azienda di Lecce, la MRS s.n.c, creata da Salvatore Modeo, 25 anni laureato in Ingegneria Gestionale, che ha lavorato insieme ad Antonio Andrea Gentile e Luca Scala nella realizzazione di un prodotto innovativo che consiste in un “sistema a palette”, ovvero un sistema elettromeccanico che, inserito all’interno delle camere di deposizione di film sottile, permette la selezione e il recupero dei materiali pregiati utilizzati nel processo di deposizione.

Menzione speciale anche per le salernitane Urban Rider e NCLAB Handwriting. La Urban Rider di Carmine Amato, 34 anni ingegnere civile specializzato nel campo del risparmio energetico ha realizzato un sistema in grado di recuperare dell’energia elettrica tramite generatori eolici disposti nei camini di sfiato delle gallerie, lungo le tratte della metropolitana.

 

L’idea denominata di NCLAB Handwriting di Adolfo Santoro, 30 anni ingegnere elettronico, realizzata con la collaborazione di Angelo Marcelli, Antonio Parziale, Rosa Senatore consiste nello sviluppo di tecnologie software innovative per l’elaborazione automatica dei documenti digitali e la lettura automatica della scrittura manoscritta corsiva.

 

Le aziende che hanno superato la selezione locale si aggiudicano quindi l’accesso a finanziamenti dedicati, percorsi di formazione, con master ad hoc e percorsi di tutoraggio che vedono impegnati i professionisti UniCredit e indipendenti nell’affiancare gli imprenditori nel percorso di crescita. Inoltre, UniCredit si impegna a seguire le aziende selezionate nel contatti con società clienti del Gruppo bancario e con soggetti istituzionali utili a livello nazionale e nel processo di internazionalizzazione.
I vincitori della selezione nazionale riceveranno, inoltre, un premio in denaro: 25.000 euro per il primo classificato, 15.000 euro per il secondo e 10.000 per il terzo.

 

“L’innovazione e la creatività – commenta Felice Delle Femine, Responsabile di Territorio Centro Sud di UniCredit – insieme con la capacità di competere sui mercati esteri, sono senza dubbio una delle chiavi di volta non solo per superare la crisi, ma anche e soprattutto per la realizzazione di un business di successo. Le aziende che premiamo oggi rappresentano in quest’ambito l’eccellenza da sostenere e accompagnare. E’ più che mai importante valorizzare il coraggio di fare impresa e scommettere sui giovani e sulle loro capacità innovative per far emergere  talenti che altrimenti, in un periodo economico complesso, rischiano di non essere valorizzati. Un impegno che il nostro Gruppo persegue in concreto con iniziative come il Talento delle idee e progetti specifici come UniCredit per l’Italia che mette a disposizione del Sud 4 miliardi di euro per le imprese e punta ad accompagnarne 1.000 nel percorso di internazionalizzazione per valorizzare il Made in Italy”.

“Il rinnovarsi dell’appuntamento con Il Talento delle Idee è un segnale importante per tutti”, afferma Vincenzo Caputo, Presidente dei Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali Napoli. “Unicredit, da diversi anni, ha scelto di scommettere su innovazione, giovani, talento. Sono segnali di fiducia non da poco, in un momento in cui sono proprio gli under 40 a subire le conseguenze più pesanti della crisi. Siamo molto felici di partecipare a questa iniziativa. Con  grande piacere oggi premiamo e sosteniamo questi ragazzi che hanno avuto il coraggio di realizzare i propri sogni. Tutte idee innovative, perché è proprio da innovazione e creatività che bisogna ripartire”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com