header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Fdl – Zullo: “Venda abbia il coraggio di assumersi le sue responsabilità”

“Pur di scaricare su altri le responsabilità del dissesto finanziario della Fiera del Levante, a furia di scavare, Vendola tra poco arriverà ai tempi in cui l’ente è stato fondato.
Nello scavare gli servirà una lente di ingrandimento. Se vuole, possiamo impegnarci a procurargliela.
Tuttavia, le sue responsabilità sono macroscopiche, visibili ad occhio nudo da tutti i pugliesi. E la chiamata in correo dei soci dell’Ente o di assunzioni avvenute in epoche precedenti, non lo esime dal dover rendere conto della sua azione di socio di maggioranza.
Vero è che – ed in questo siamo confortati da tutti gli sforzi che ha profuso perché si evitasse si istituire la commissione speciale d’inchiesta da noi richiesta in Consiglio regionale – lo stesso Emiliano, suo compagno di banco, afferma che la voragine della Fiera del Levante va ricondotta al periodo di gestione Viesti, presidente nominato da Vendola ed il cui mandato coincideva con lo svolgimento di primarie, secondarie, quirinarie, organizzazione di fabbriche, istituzione di partiti, partitini e movimenti vari finalizzati al culto del narcisismo e dell’ambizione personale.
Caro Vendola, prima o poi nella vita si sente il dovere di rendere conto. Ed è ora che tu renda conto! Aspettiamo che il direttore generale della Fiera del Levante ci racconti e spieghi in Commissione di tutte le spese effettuate in maniera discrezionale e senza alcuna autorizzazione, di tutte le inefficienze e diseconomie, degli esorbitanti costi di costruzione di un padiglione che temiamo possa diventare l’ennesima cattedrale nel deserto.
E’ arrivato il tempo, nel tuo stesso interesse, che tu ammetta responsabilità morali e politiche, votando con noi, come segno di maturità, l’istituzione della commissione d’inchiesta.”

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com