header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

DA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA NUOVE MISURE PER SEMPLIFICARE LE MODALITA’ DI PAGAMENTO NEL COMPARTO AGROALIMENTARE

A seguito dei cambiamenti introdotti dal “Decreto liberalizzazioni”, l’istituto senese risponde
alle esigenze di liquidità delle imprese con “Gestione agricoltura”, uno strumento finanziario flessibile e adeguato a sostenere il capitale circolante delle imprese del settore

Muta il contesto normativo della compravendita nel mondo agroalimentare e Banca Monte dei Paschi di Siena risponde con immediatezza alle necessità creditizie delle imprese operanti nel comparto attraverso “Gestione agricoltura”. Si tratta di uno strumento finanziario già disponibile, flessibile e adeguato a sostenere il capitale circolante della gestione caratteristica dell’azienda agraria.

Il contesto normativo – Dal 24 ottobre, infatti, diventerà operativo l’articolo 62 del decreto legge sulle liberalizzazioni (il d.l n.1/2012) che introduce regole precise nelle relazioni commerciali dei prodotti agricoli e alimentari. In particolare, al comma 3 dell’articolo 62 la nuova normativa  introduce l’obbligo di contenere i tempi di pagamento nei termini di 30 e 60 giorni a decorrere dall’ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura (l’oscillazione tra i 30 e i 60 giorni nei termini è legata alla natura del prodotto, cioè se deteriorabile o meno; da tale regime sono esclusi i conferimenti di prodotti agricoli ed ittici in cooperative).
Le azioni di BMps – In questo contesto, Banca Monte dei Paschi di Siena – consapevole delle nuove esigenze di liquidità espresse dalle imprese e alla luce dei tempi di pagamento sempre più  marcati previsti dalla legge – ha deciso di mettere a disposizione l’assistenza necessaria attraverso i propri specialisti. Le nuove norme, di fatto, avranno un forte impatto sui flussi finanziari delle imprese della filiera agroalimentare, attive sia nella fase di produzione che di trasformazione e commercializzazione. Per queste ragioni BMps ha valutato un intervento immediato ed esaustivo, confermando il proprio supporto al mondo produttivo agroalimentare e zootecnico proponendo con “Gestione agricoltura” un prodotto che consente alle imprese di gestire anche le esigenze derivanti dalle anticipazioni finanziarie.

“Gestione agricoltura” – Nel dettaglio, “Gestione agricoltura” sostiene gli operatori del settore nella gestione delle spese ordinarie per le attività agricole (connesse e collaterali). Con tale tipologia di finanziamento, infatti, gli agricoltori e le imprese agrarie accedono a prestiti a breve termine (da 1 a 12 mesi) per anticipare anche le spese dei futuri raccolti e le esigenze finanziarie a brevissimo termine, inerenti al massimo ad un ciclo colturale e quindi ad un’annata agraria. Grazie a “Gestione agricoltura” sono infatti finanziabili le spese relative alla conduzione e gestione corrente, alla lavorazione, trasformazione, conservazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, all’acquisto di scorte, sementi, concimi antiparassitari, carburanti e quanto sia necessario per lo svolgimento della propria attività agricola.

Per i dettagli sull’assistenza e sull’accesso alle agevolazioni previste da “Gestione agricoltura” sono a disposizione tutte le filiali di Banca Monte dei Paschi di Siena.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com