header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Cremona: Sequestro e stupro. Arrestato ex fidanzato.

Una relazione durata un paio d’anni e finita male quella vissuta da due giovani romeni , lui 22enne , lei di quattro anni più grande. Dopo la fine della loro storia, il giovane non si rassegnava e ha continuato a pedinarla, picchiarla, aggredirla e a fare scenate. A seguito di tutto ciò, la ragazza, nei mesi precedenti, aveva già sporto denuncia per ben tre volte nei suoi confronti. Nella mattinata di lunedì il giovane si era recato sul posto di lavoro della sua ex e l’aveva attesa fino alla sua uscita dopo averle bucato le gomme  della bicicletta. La ragazza all’uscita dal lavoro è stata aggredita e con forza caricata sulla sua auto, una Fiat Punto. Poi si era diretto verso il Po fermandosi in una zona boschiva poco frequentata.  Qui ha consumato la violenza e , dopo essere tornato in città, aveva abbandonato la ragazza in un vicino parco sequestrandole il telefonino. Nella tarda mattinata la madre della 26enne, preoccupata per il ritardo della figlia, l’aveva chiamata  ripetutamente al cellulare, finchè non ha risposto lo stupratore dicendole che aveva preso sua figlia. Immediata la corsa della madre in Questura per denunciare il sequestro. Contemporaneamente sono partite le indagini della Squadra Mobile, che hanno quasi subito  rintracciato il giovane il quale, nel frattempo,  aveva trovato  rifugio in casa di connazionali residenti nelle vicinanze del luogo del delitto. Fermato dagli Agenti, il ragazzo ha confessato tutto e per lui sono scattate le manette con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com