header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CONVEGNO DEL BICENTENARIO AIDEA

Il ruolo dell’azienda nell’economia. Esiste un modello aziendale orientato alla crescita?

Si apre oggi a Lecce il Convegno del Bicentenario di AIDEA, la prestigiosa Accademia Italiana di Economia Aziendale, nata a Bologna nel 1813, che riunisce oltre 600 economisti di tutte le Università italiane.

Il convegno annuale è l’occasione per festeggiare i 200 anni di attività. I lavori, che si aprre con il saluto del Comitato Scientifico e del Comitato Organizzatore, professor Giorgio Invernizzi e professor Nicola Di Cagno, e che si concluderanno sabato 21 settembre, hanno richiamato a Lecce, presso l’ Hilton Acaya Golf Resort, oltre 500 partecipanti da tutto il mondo.

L’evento si intitola: Il ruolo dell’azienda nell’economia. Esiste un modello aziendale orientato alla crescita? Al centro del dibattito il rapporto tra economia aziendale e crescita europea: l’economia aziendale, intesa come l’insieme delle discipline relative alla produzione, alla distribuzione e al consumo, alle relazioni con i mercati, all’organizzazione delle risorse e delle persone, alla rilevazione del valore prodotto ed alla sua distribuzione, può essere decisiva per la crescita del sistema economico?

L’ECONOMIA AZIENDALE PER MIGLIORARE LA SANITA’, LA SCUOLA, LA GESTIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE

Dall’eccellenza della ricerca nel campo dell’economia aziendale, concentrata nei lavori inediti presentati al convegno AIDEA, sono emerse molte risposte a questi interrogativi: l’applicazione di sani principi di gestione aziendale, con l’introduzione di criteri e tecniche già in uso nel settore privato, può migliorare in modo significativo il funzionamento delle organizzazioni, anche nell’ambito di contesti quali la Sanità, la Scuola, l’Università, la gestione del patrimonio artistico e culturale.

Allo stesso modo anche le imprese possono migliorare, colmando il gap ancora significativo tra le teorie economico-aziendali e l’esperienza reale, attraverso una crescita sia della cultura manageriale sia delle ricerche di economia aziendale.

RICERCA SCIENTIFICA E UNIVERSITA’

In questo contesto entra in gioco il ruolo delle Università, sempre al centro del dibattito nazionale ma mai sinceramente considerate. Come incrementare la presenza di ricercatori italiani nel panorama internazionale? “Su questi temi – spiega Alessandro Carretta, presidente di AIDEA e docente di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università di Roma Tor Vergata – gli economisti aziendali italiani devono contribuire a rendere virtuoso un equilibrio difficile tra una formidabile tradizione storica, che non ha eguali nelle scienze economiche, ed il futuro che sarà sempre più caratterizzato da una indispensabile frequentazione di network internazionali di ricerca con i quali condividere la nuova conoscenza ed i modi per raggiungerla”.

BANCHE E IMPRESE

Un altro grande tema affrontato durante le tre giornate di lavoro è il rapporto tra banche e imprese: una migliore comprensione dei rischi dei finanziamenti aiuta anche le imprese, perché può costituire un fattore di apprendimento che contribuisce a migliorare l’equilibrio gestionale.

Nella realtà italiana, ma anche e soprattutto nella prospettiva dell’Unione Bancaria europea, l’efficienza delle banche nel confronto internazionale può e deve essere decisiva; perché si avveri il principio better laws = better performance è necessario che i modelli di supervisione attualmente adottati nei vari Paesi si unifichino completamente in un singolo organismo di vigilanza.

IL CONVEGNO

Oggi, dopo gli interventi inaugurali dei Presidenti delle Società scientifiche Alessandro Carretta di AIDEA, Cesare Bisoni di AIDEMF, Guido Cristini di SIMkg, Luciano D’Amico di SISR, Antonio Di Vittorio di SISE, Mauro Gatti di WOA, Alberto Pastore di SIMA, Angelo Riccaboni di SIDREA e Nicola Torelli di SIS, il Convegno del Bicentenario si apre con la Tavola Rotonda La prospettiva europea nella ricerca scientifica e nell’alta formazione, che ha visto anche l’intervento dell’ex Ministro dell’Università Francesco Profumo.

Domani, venerdì 20 settembre, la tavola rotonda Il processo di pubblicazione nelle riviste internazionali: esperienze a confronto aprirà la seconda giornata del Congresso inquadrando per gli economisti italiani il percorso da seguire per raggiungere l’obiettivo di apparire con i propri lavori sulle migliori riviste internazionali.

Partecipano Giovanni Battista Dagnino (Università di Catania), Giuseppe Delmestri (Johannes Kepler University), Davide Ravasi (City University).

 

Il convegno si concluderà sabato 21 settembre con la tavola rotonda Prospettive di sviluppo dei dottorati di ricerca in area aziendale cui parteciperanno Carmine Bianchi (Università di Palermo), Umberto Bocchino (Università di Torino), Francesco Calza (Università Parthenope di Napoli), Fabrizio Ferraro (IESE – Barcellona), Alessandro Lai (Università di Verona), Luciano Marchi (Università di Pisa).

CHI E’ AIDEA:

  • AIDEA (Accademia Italiana di Economia Aziendale) è la prestigiosa Accademia costituita nel 1813 a Bologna, dove ha tuttora la propria sede.
  • Obiettivo principale di AIDEA è di contribuire al progresso e allo sviluppo del Paese attraverso la diffusione della conoscenza delle discipline economico-aziendali.
  • AIDEA è un importante network di oltre 600 soci (gli Accademici) costituito principalmente da: professori universitari di economia aziendale, economia e gestione delle imprese, finanza aziendale, organizzazione ed economia degli intermediari finanziari, operanti presso la quasi totalità degli Atenei italiani.
  • AIDEA svolge un’intensa attività di sostegno alla ricerca e alla formazione rivolta ai giovani ricercatori, attraverso le attività annuali della Scuola nazionale della Didattica e della Scuola nazionale della Ricerca.
  • A livello internazionale l’Accademia ha rapporto le varie associazioni di management e promuove il Journal of Management and Governance, autorevole rivista del gruppo editoriale Springer.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com