header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Brindisi: Operazione Alto Impatto: un arresto, ventotto denunciati.

A seguito della tentata strage perpetrata presso l’Istituto Scolastico Morvillo-Falcone di Brindisi con un potente ordigno esplosivo, gesto deplorevole ed umanamente inqualificabile che ha depredato la vita della giovane Melissa Bassi, di appena sedici anni, il Questore della provincia di Brindisi, Dr. Alfonso Terribile, ha immediatamente avviato eccezionali servizi di controllo del territorio con un adottare moduli operativi che sono motivo di interferenze sui servizi di controllo del territorio con un esponenziale innalzamento dei livelli di efficacia ed efficienza dei moduli operativi.


L’operazione “Alto Impatto” è stata ideata ed articolata secondo due direttrici: la prima, quella preventiva, dedicata ad assicurare la serena e pacifica convivenza sociale; la seconda, quella repressiva, a drenare sacche criminali e contrastarne ogni tentativo di rigurgito.


La forza spiegata sull’intera area urbana per l’operazione “Free Life” prevede l’impiego quotidiano di decine di equipaggi Volanti della Questura di Brindisi supportati da altrettanti equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia” inviati sul territorio dal Ministero dell’Interno. Oltre cento uomini che, in simbiosi operativa con i reparti investigativi, giornalmente presidiano l’intero territorio, presenziano all’ingresso ed all’uscita degli studenti dai numerosi plessi scolastici, monitorano persone e veicoli, osservano, attuano simultaneamente perquisizioni e posti di blocco, eseguono controlli mirati su soggetti di elevata caratura criminale, esercitano pressione su persone orbitanti organizzazioni criminali.


Nell’ambito dell’attività operativa sono stati controllati e monitorati oltre 1400 persone, effettuate oltre 32 perquisizioni, denunciati 28 soggetti per reati contro il patrimonio e la persona.


Inoltre nella giornata di ieri è stata tratta in arresto, in flagranza di reato per furto aggravato, una cittadina slava di anni 23, colta dagli agenti delle Volanti mentre, dopo averne forzata la porta d’ingresso con alcuni grimaldelli, si era introdotta in un’abitazione di questo quartiere Commenda rubando due orologi di marca rolex del valore complessivo di euro 7.000,00. Vano il tentativo di sottrarsi con una rocambolesca fuga agli agenti delle Volanti in servizio di controllo del territorio.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com