header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“Tutti al mare” all’Anfiteatro della Pace

Giovedì 13 giugno alle 21, all’Anfiteatro della Pace di Bari, per il primo appuntamento della rassegna teatrale “risate baresi”, il gruppo teatrale “La compagnia degli amici” porterà in scena “Tutti al mare” commedia brillante, in chiave comica, scritta e diretta da Giulia Fornarelli.

Divisa in tre scene, suddivise in due atti, la storia racconta di una famiglia popolare barese a mare nel giorno di Ferragosto. Questa si appresta ad affrontare la festività estiva che trascorrerà nella località brindisina Torre Canne, meta ambita da molti vacanzieri del capoluogo di regione. Dalla mattina presto la famiglia “si mette al lavoro” per la giornata al mare, tra organizzazione del pranzo e carico dell’auto. Dopo varie peripezie, per via del traffico su strada e giunti finalmente in un’affollata spiaggia libera, coniugi e figli si imbattono in una coppia di concittadini, restii alla loro eccessiva confidenza.

Con questo spettacolo – ha spiegato la regista – mettiamo a confronto due famiglie, di estrazione sociale differente. Da un lato ci sono i coniugi con i bambini, che ben attrezzati per la gita fuoriporta, condividono coinvolgendo; dall’altro abbiamo la coppia più riservata, dai modi più raffinati e formali, che è in spiaggia col fine di rilassarsi”.

La compagnia degli amici è attiva da dieci anni, con numerosi spettacolo teatrali e attività nel settore televisivo e web. Per questo spettacolo, portato in scena per la prima volta nel 2015, sono impegnati oltre la stessa Fornarelli, che veste i panni della moglie e mamma, anche Vito Bottalico, Rossana Amodeo, Emma Di Taranto, Donato Genchi, Pietro Lattanzi, Giacomo Picci, Antonio Groia, Luigi Piscopo e Rosalba Ortini.

La numerose gag di questo lavoro non si limitano solo al rapporto tra i due nuclei familiari, ma anche a quelle legate al rapporto di coppia, con un marito che è un uomo che preferisce essere servito in tutto dalla moglie. Questa, oltre ad essere attenta al suo sposo, deve badare ai figli, alle prese con persistenti liti”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inviare un commento.