header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Trapani: Deteneva arma comune da sparo illegalmente

Nella mattinata di oggi, personale della Polizia di Stato in servizio pressola Squadra Mobile, ha tratto in arresto D. S. trapanese di anni 34

Lo stesso è stato colto nella flagranza di reato di detenzione illegale di arma comune da sparo e del relativo munizionamento e di ricettazione.

Da qualche giorno gli investigatori avevan acquisito riservate informazioni circa il conivolgimento del D.S., già conosciuto per i suoi precedenti di polizia, in un’attività di spaccio di stupefacenti.

Si era anche appreso che lo stesso potesse detenere cladestinamente un’arma.

Stamane gli agenti facevano irruzione nella sua abitazione al Rione San Giuliano di Erice, rivnendo una rivoltella cal. 38 completa di 5 munizioni (inserite nel tamburo).

Immediati accertamenti consentivano di stabilire che l’arma era stato oggetto di un furto occorso a Trapani nel 2007.

Il D.S. era stato coinvolto nell’operazione “Pizzo al Pomodoro” che aveva consentito, lo scorso mese di ottobre, l’arresto  8 soggetti dediti ad estorsioni e traffico di stupefacenti. In quell’indagine era emerso come gli indagati utilizzassero anche delle armi per minacciare le vittime delle loro estorsioni.

L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Trapani – San Giuliano a disposizione del PM , mentre l’arma sarà inviata alla Polizia Scientifica di Palermo per gli accertamenti balistici e dattiloscopici volti a verificarne l’uso in fatti di sangue o altri delitti.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com