header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SI DIMETTONO IL DIRETTORE E IL VICE-DIRETTORE DELLO IOR

(VIS). Di seguito pubblichiamo il Comunicato diffuso nel tardo pomeriggio di ieri, 1° luglio, dalla Sala Stampa della Santa Sede:

“Dimissioni della Direzione dello IOR – Il Presidente Ernst von Freyberg invitato ad assumere le mansioni di Direttore Generale ‘ad interim’ – Alti dirigenti di Promontory chiamati ad assumere i ruoli di Vice-Direttore e Chief Risk Officer.

Il Direttore dello IOR, Commendator Paolo Cipriani, e il Vice-Direttore Dottor Massimo Tulli si sono dimessi dai loro incarichi. Dopo molti anni di servizio ambedue hanno deciso che questo atto sarebbe stato nel migliore interesse dell’Istituto stesso e della Santa Sede. Il Consiglio di sovrintendenza e la Commissione dei Cardinali hanno accettato le loro dimissioni e hanno chiesto al Presidente Ernst von Freyberg di assumere ad interim le funzioni di Direttore generale con effetto immediato. L’Autorità di Informazione Finanziaria è stata informata. La Commissione speciale nominata il 26 giugno scorso ha preso atto di questa decisione.

Ernst von Freyberg sarà coadiuvato da Rolando Marranci in qualità di Vice-Direttore e da Antonio Montaresi nella nuova posizione di Chief Risk Officer con la responsabilità di ‘compliance’ e progetti speciali. Rolando Marranci è stato Chief Operating Officer presso una nota banca italiana a Londra. Antonio Montaresi ha operato come Chief Risk Officer e Chief Compliance Officer presso varie banche negli Stati Uniti.

“‘A nome del Consiglio di Sovrintendenza ringrazio il Signor Cipriani e il Signor Tulli per la dedizione personale manifestata nel corso degli anni,’ ha dichiarato il Presidente Ernst von Freyberg. ‘Sono lieto della nomina di Rolando Marranci e Antonio Montaresi in quanto eccellenti professionisti’, ha aggiunto. “Dal 2010 lo IOR e la sua Direzione hanno lavorato seriamente per portare le strutture e i procedimenti in linea con gli standard internazionali di lotta al riciclaggio di denaro. Sebbene siamo grati per i risultati conseguiti, oggi è chiaro che abbiamo bisogno di una nuova direzione per accelerare il ritmo di questo processo di trasformazione. I progressi fatti sono in gran parte dovuti al sostegno continuo degli organismi di governo dell’Istituto e del suo personale”.

Il Consiglio di Sovrintendenza ha avviato un procedimento di selezione al fine di nominare un nuovo Direttore Generale e un Vice Direttore nel prossimo futuro.

Nel maggio scorso, il Promontory Financial Group, guidato da Elizabeth McCaul (Partner-in-charge del New York Office e Chief Executive Officer di Promontory Europe) e Raffaele Cosimo (Chief Operating Officer di Promontory Europe) è stato incaricato dal Presidente del Consiglio di Sovrintendenza di potenziare il programma antiriciclaggio dell’Istituto in sette flussi di lavoro, conducendo una ‘forensic review’ e il controllo dei rapporti con i clienti. Ernst von Freyberg ha inoltre chiesto a Elizabeth McCaul e a Raffaele Cosimo di fungere da ‘Senior Advisors’ per la gestione dell’Istituto, data la loro grande competenza ed esperienza.

A proposito dello IOR

L’Istituto per le Opere di Religione (IOR) è un istituto fondato nel 1942 per decreto papale. Lo scopo dello IOR è di servire la Santa Sede e la Chiesa Cattolica in tutto il mondo, come stabilito nel suo statuto. Lo IOR protegge il patrimonio di un gruppo chiaramente precisato di persone fisiche e giuridiche con affiliazione alla Chiesa Cattolica definita dal diritto canonico o dal diritto dello Stato della Città del Vaticano. La struttura di ‘governance’ dello IOR è costituita da una Commissione Cardinalizia, un Prelato, un Consiglio di Sovrintendenza e una Direzione. Lo IOR che ha 114 dipendenti, ha sede esclusivamente sul territorio sovrano dello Stato della Città del Vaticano”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com