header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Si avvia a conclusione il progetto “Giugliètt’e Romè”

Si avvia a conclusione il progetto  “Giugliètt’e Romè”  realizzato dall’associazione culturale ‘La DifférAnce’ con il contributo di adolescenti e minori  del centro sociale “U Scaffuat”

Appuntamento sabato sera in Piazza Santa Maria del Buonconsiglio con lo spettacolo dal vivo in un dialogo serrato tra teatro e cinema

Il progetto è uno dei vincitori del concorso ‘Orizzonti solidali’ della Fondazione Megamark di Trani

Bari, 26 settembre 2012. Si avvia a conclusione il progetto “Giugliètt’e Romè”, la trasposizione della tragedia shakespeariana nel cuore di Barivecchia, tradotta in puro idioma barese. Sabato, a partire dalle 21, in Piazza Santa Maria del Buonconsiglio a Barivecchia è previsto l’evento conclusivo di un percorso avviato a giugno, con il debutto dello spettacolo “Giugliètt’e Romè”.

Il progetto, ideato dal regista Francesco Brollo e dal direttore dell’associazione culturale ‘La DifférAnce’ Lorenzo D’Armento, è stato realizzato grazie alla collaborazione di Felice Giovine, presidente dell’Accademia della lingua barese ‘Alfredo Giovine’ e al sostegno della Fondazione Megamark di Trani;  è infatti  uno dei sei vincitori del concorso ‘Orizzonti solidali’, il bando di concorso promosso dalla Fondazione Megamark in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila, con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare, finalizzato a sostenere lo sviluppo di iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2012.

Nel corso della prima fase, tra giugno e luglio, gli attori selezionati dall’associazione culturale ‘La DifférAnce’ e dal registra Francesco Brollo hanno dato vita a un laboratorio linguistico nel centro sociale “U Scaffuat” per selezionare alcuni dei protagonisti dello spettacolo teatrale. Sono stati proprio gli adolescenti e i minori a rischio, frequentatori abituali del centro sociale, a insegnare agli attori la giusta cadenza e il ritmo del dialetto barese e a prendere parte, insieme ai professionisti, alla successiva rappresentazione teatrale.

Nel mese di luglio sono state effettuate le riprese cinematografiche di alcune delle scene più salienti della tragedia, scene che si alterneranno allo spettacolo dal vivo, previsto per sabato 29 settembre alle 21 in Piazza Santa Maria del Buonconsiglio, dando vita a un dialogo serrato tra teatro e cinema. I versi  della più amata tra le tragedie shakespeariane risuoneranno in puro dialetto barese grazie alla traduzione curata dall’Accademia della lingua barese “Alfredo Giovine”, mentre lo spettacolo dal vivo si alternerà ai video di alcune scene della tragedia.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com