header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Serie A2 Credem Banca: l’A.M. Club Italia Crai non completa la rimonta e cede 3-1 contro Grottazzolina

Nella penultima gara casalinga della Regular Season, l’Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma non è riuscito a bissare il successo dell’andata, cedendo 3-1 (22-25, 21-25, 25-17, 23-25) contro la Videx Grottazzolina. 
Un risultato che arriva al termine di una gara nella quale, dopo una partenza sottotono, gli azzurrini erano stati in grado di rimettersi in carreggiata, prendendo le redini del gioco nel terzo parziale e tentando fino all’ultimo di completare la rimonta. Nel quarto parziale, però, hanno pesato gli errori di troppo commessi nel finale, che non hanno permesso ai ragazzi di Monica Cresta di conquistare un tie-break che probabilmente avrebbero meritato. E’ stata brava, dall’altra parte, Grottazzolina ad approfittarne portandosi a casa tre punti che le permettono di rimanere in lotta per il quarto posto. 
Il prossimo impegno per gli azzurrini sarà la trasferta di sabato a Gioia del Colle. 
CRONACA: Per quanto riguarda le scelte inziali, Monica Cresta ha dovuto far fronte all’assenza del libero Filippo Federici, costretto a star fuori per una micro frattura al pollice della mano destra e ad un Nicola Salsi non al 100% a causa di un fastidio al ginocchio, ma comunque in campo dall’inizio. Per il resto gli azzurrini si sono schierati con Stefani opposto, Mosca e Cianciotta in mezzo, Motzo e Recine schiacciatori e Benedicenti libero. 
Dall’altra parte coach Ortenzi ha risposto con Marchiani in palleggio, Sequeira opposto, Gaspari e Cubito al centro, Centelles e Vecchi schiacciatori e Romiti come libero. 
Avvio di match molto equilibrato, con le due squadre che sono partite subito forte dando vita ad un lungo botta e risposta (15-15). E’ stato degli ospiti il primo tentativo di allungo, rappresentato dal prezioso +4 trovato sul (17-21). Gli azzurrini, tuttavia non hanno mollato e con un paio di muri vincenti si sono rimessi in carreggiata. Nel finale però, è stata la squadra di Ortenzi a chiudere il set in vantaggio (22-25). 
Nel secondo parziale le due formazioni hanno continuato a giocare a distanza ravvicinata, con Grottazzolina che manteneva però sempre un piccolo margine di vantaggio (14-16). Cresta ha provato a scuotere i suoi sostituendo Motzo con Magalini nella seconda metà, ma il buon approccio dell’azzurrino non è bastato per impensierire seriamente la squadra ospite, che ha chiuso avanti (21-25). 
Diverso l’andamento nel terzo set. Qui, infatti, gli azzurrini hanno preso in mano le redini del gioco dall’inizio alla fine, anche grazie al buon approccio alla gara da parte di Magalini. Il primo allungo è arrivato sul (10-7), poi l’ace di Recine sul (17-12) ha indirizzato definitivamente il parziale dalla parte del Club Italia. Anche nel finale, poi, i ragazzi di Monica Cresta hanno gestito al meglio il vantaggio chiudendo (25-17). 
Tiratissimo il quarto set. Qui, le due formazioni si sono date battaglia dall’inizio alla fine, con nessuna delle due squadre che è mai riuscita a conquistare un margine superiore ai due punti di vantaggio (18-18). Nel finale, però, ha pesato qualche errore di troppo commesso dagli azzurrini, che avrebbero potuto quanto meno giocarsi il tie-break. Grottazzolina è stata brava ad approfittarne conquistando la vittoria (23-25).

MONICA CRESTA: Peccato per il quarto parziale, dove probabilmente con qualche errore in meno avremmo potuto portare la gara al tie-break. Nel complesso, non siamo arrivati a questa sfida nella migliore condizione anche perché non potevamo contare su Federici, cosa a cui non siamo abituati. Detto questo Benedicenti ha fatto comunque una buona partita, considerando che per lui non era per nulla facile anche perché in stagione non ha avuto molte occasioni. Peccato dunque per il risultato ma non sono poche le note positive. Tra queste c’è sicuramente la prestazione di Magalini, che è entrato in campo con la giusta grinta e nel quarto parziale ci ha dato una grande mano.”

GIULIO MAGALIINI: “Alla vigilia eravamo sicuri che sarebbe stata una gara difficile, loro sono una buonissima squadra che è ancora in lotta per il quarto posto. Poi però dopo una partenza in sordina siamo riusciti a dire la nostra in maniera decisa, vincendo il terzo set e provando davvero fino all’ultimo a portare la partita al quinto. Poi siamo stati penalizzati da qualche errore evitabile. Per quanto mi riguarda sono sicuramente contentissimo per aver giocato uno spezzone così lungo di partita, anche se alla fine il risultato non ci ha premiati e quindi la soddisfazione non può essere totale. Spero sia solo un punto di inizio.”

A.M. CLUB ITALIA CRAI-VIDEX GROTTAZZOLINA 1-3 (22-25, 21-25, 25-17, 23-25)
Club Italia: Cianciotta 6, Stefani 17, Motzo, Mosca 14, Salsi 3, Recine 16, libero: Benedicenti, Zonta, Gamba, Magalini 8. Ne: Biasotto, Maletto, Dal Corso, Di Marco.  All. Cresta. 
Grottazzolina: Vecchi 13, Gaspari 5, Sequeira 27, Centelles 9, Cubito 7, Marchiani 1, libero: Romiti, Vallese, Pulcini, Romagnoli, Di Bonaventura, Celarco. Ne: Minnoni, Poey. All. Ortenzi. 
Durata: 25’, 25’, 22’, 27’
Arbitri: Sergio Pecoraro-Giovanni Giorganni
Club Italia: 3 a, 19 bs, 6 mv, 30 et. 
Grottazzolina: 5 a, 9 bs, 10 mv, 23 et.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.