header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Premio Biol Dal 20 al 22 marzo a Bari e Matera

Nell’Hotel Excelsior della Città di Bari la XXIV edizione del concorso tra i migliori extravergini ecocompatibili al mondo. Ricco il programma con mostre, incontri e laboratori

 

Tre giorni dedicati all’olio biologico, con le sue eccellenze da tutto il mondo, in una cornice ricca di eventi collaterali, tra incontri, laboratori, mostre, gastronomia, itinerari: partirà mercoledì 20 marzo il programma del XXIV Premio Biol, il concorso internazionale per i migliori extravergini ecocompatibili, organizzato dal CiBi con il patrocinio dell’assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia, la Camera di Commercio e il Comune di Bari.

Tanti gli appuntamenti culturali, gastronomici e tecnici in calendario che il 20 e 21 marzo, a Bari, affiancheranno il concorso, punto di riferimento per le eccellenze mondiali dell’olivicoltura bio, nel quale una giuria formata da 30 esperti internazionali valuterà gli oltre 350 oli in concorso provenienti da diversi Paesi: Albania, Arabia, Cile, Croazia, Grecia, Israele, Portogallo, Slovenia, Spagna, Germania,Tunisia, Turchia, Algeria, Usa, oltre naturalmente all’Italia (una cinquantina i pugliesi in gara).

Oltre alla tavola rotonda “Xylella e olivicoltura biologica” e al convegno sui sistemi di tracciabilità online per il biologico il programma dell’evento prevede anche il “Biolkids”, con i bambini che incontreranno la giuria internazionale per decretare il miglior EVO e il “Bioltour” visita guidata presso il sito culturale di Balsignano (nel territorio di Modugno), antica masseria fortificata oggi meta per gli amanti delle bellezze storiche e architettoniche del territorio. Con un epilogo importante il 22 marzo, quando il Premio Biol sarà ospite a Matera, presso Casa Cava, dove si svolgeranno l’evento Incoming “Tenute lucane associazione di produttori”, il convegno “La cultura internazionale dell’olio EVO, parole e visioni dei giurati del Premio BIOL” e saranno proclamati i vincitori del Premio BIOL 2019.

Diversi i riconoscimenti che saranno assegnati: il Premio Biol al miglior olio dell’annata; il BiolPack, assegnato al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara, più vari riconoscimenti territoriali e tematici, come il BiolKids, riservato ai giovani palati delle scuole elementari.

Nell’ambito delle giornate organizzate vi saranno momenti di approfondimento, informazione e  promozione  sulle caratteristiche qualitative e nutrizionali dell’olio EVO, sui sistemi di qualità certificati e riconosciuti dall’UE, sui sistemi di tracciabilità , etichettatura e simboli grafici, coordinate dall’associazione BIOL ITALIA nell’ambito dell’attività di promozione della sottomisura 3.2. 

Il Premio Biol è patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole, Associazione Dialoghi Fluidi, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Rete Utile Buono e Bio.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.