header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

‘Ndrangheta: arrestato boss del clan “Pesce”

Il boss Domenico   Leotta,53 anni, ricercato dal 2010 è stato arrestato  dalla Squadra mobile di Reggio Calabria in collaborazione con la   Direzione distrettuale antimafia e con il Servizio centrale operativo.

L’uomo, considerato al vertice della cosca Pesce di Rosarno, era sfuggito alla cattura nel 2010 in una operazione che aveva portato all’arresto di   40 affiliati.

Il criminale è stato indicato dalla pentita Giuseppina Pesce come il responsabile dell’omicidio di Maria Teresa Gallucci vedova Alviano, 37   anni, di sua madre Nicolina Celano (72anni) e sua cugina Marilena Bracalia (22anni), a Genova nel 1994.
Per la pentita, figlia di Salvatore Pesce, boss della cosca di Rosarno, il triplice delitto fu deciso per ristabilire equilibri mafiosi.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com