header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Mama in vetrina al TTG di Rimini

Dopo la Bit, il progetto coordinato dal capoluogo sbarca alla più importante fiera “b2b” del turismo in Italia

La Marca Maceratese si fa conoscere e sbarca anche al TTG Travel Experience, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia che si chiuderà oggi a Rimini. Il progetto di promozione turistica integrata, nato nel 2016 dopo il terremoto con il coordinamento del Comune di Macerata e che unisce i 55 Comuni della provincia ha avuto la sua vetrina d’eccezione nello stand della Regione Marche alla presenza del governatore Luca Ceriscioli, dell’assessore regionale Angelo Sciapichetti, e del dirigente regionale del Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche Raimondo Orsetti. 

A presentare la Mama Experience il sindaco Romano Carancini e l’assessore alla Cultura e Turismo coordinatrice di Mama Stefania Monteverde che hanno evidenziato come la vera esperienza da fare nella Marca Maceratese sia quella di abbracciare l’intero territorio, dal relax della montagna, ad una serata allo Sferisterio fino al divertimento della costa. Con loro gli assessori al Turismo di Civitanova Maika Gabellieri e di Porto Recanati Angelica Sabbatini.

“Questa esperienza – ha commentato il sindaco Romano Carancini – fatta da tutti i 55 Comuni della provincia in seguito al sisma del 2016  è vincente perchè per la prima volta, dopo un lungo lavoro coordinato dal Comune di Macerata, si offre ai visitatori un territorio unito e omogeno attraversato da molteplici percorsi e altrettante possibilità di esperienze. Un viaggio in cui si può godere di panorami spettacolari e borghi ricchi di storia, passando dal relax al divertimento e vivendo ad esempio l’esperienza incredibile dello Sferisterio durante il Macerata Opera Festival. Che per il 2020 propone il tema #biancocoraggio con il Trovatore, il Don Giovanni e la Tosca”.

I prodotti (una guida, il mamabox e il sito www.marcamaceratese.info) di valorizzazione dell’offerta turistica di Mama sono stati illustrati da Giacomo Andreani dell’impresa maceratese Expirit che ne ha curato la realizzazione.

“Finalmente abbiamo costruito Marca Maceratese come una destinazione turistica – ha spiegato Monteverde – L’abbiamo fatto dopo il sisma ed ora con orgoglio partecipiamo alle fiere per presentare il nostro turismo esperenziale, il racconto delle belle esperienze da fare nel nostro territorio, città d’arte monti e mare. Con MaMa ora offriamo un sistema integrato di accoglienza, che ha messo insieme tutte le amministrazioni dei Comuni e le imprese piccole e medie che animano ovunque il settore del turismo. Per questo per la prima volta abbiamo potuto presentare un territorio insieme, coerente con il progetto turistico lanciato e sostenuto dalla Regione Marche”.

La fiera, giunta alla 56esima edizione è l’unica in Italia totalmente “b2b” (business to business), che permette alle imprese pubbliche e private del settore di incontrare le più qualificate aziende che intermediano il prodotto turistico nazionale e internazionale ed è il più grande marketplace al mondo dell’offerta e della creatività italiana per i mercati internazionali. Un’occasione prestigiosa di conoscenza e valorizzazione del Mama che arriva dopo la prima uscita ufficiale del brand ad un fiera internazionale, lo scorso febbraio alla Bit di Milano, e in concomitanza con la partecipazione al Mula, la Borsa del Turismo del Centro Italia in programma fino al 14 ottobre a Cingoli

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inviare un commento.