header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Longo: “La Puglia non può essere rallentata da trasporti poco efficienti”

“Ma è mai possibile che per ottenere quello che le spetta di diritto, la Puglia debba far salire sempre più in alto la voce della protesta? Trenitalia è tornata sui suoi passi soltanto dopo che si è registrato un fuoco incrociato di richieste e proteste e dopo che da più parti erano partiti gli inviti al ministro Passera. Il nostro era un sacro santo diritto di vedere la Puglia ed i pugliesi viaggiare sui treni con meno disagi e, soprattutto, non vedersi tagliati fuori dai collegamenti con il resto della nazione. Un passo importante è stato effettuato, ma tanto ancora va fatto per rendere i nostri trasporti al passo con le altre regioni. Aspettiamo con ansia, per esempio, che vada a completo regime la messa su rotaie di tutte le nuove carrozze delle Ferrovie appulo lucane che, finalmente, potranno eliminare tutte le difficoltà che nel corso di questi ultimi anni i pendolari sono stati costretti a subire. Per non parlare delle Ferrovie Sud-Est, che tante difficoltà creano ai viaggiatori e che si prendono il lusso di tenere nei depositi vagoni acquistati (anche se di seconda mano) e utilizzati per pochissimo tempo. La Puglia non può essere rallentata nel suo sviluppo da trasporti poco efficienti, la nostra regione ha bisogno di cambiare velocità”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com