header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Interruzione della gravidanza con la RU 486

Le donne che intendano interrompere la propria gravidanza entro i termini prescritti dalla Legge 194, hanno da oggi l’opportunità di non dover necessariamente ricorrere alla chirurgia.

Presso l’Ospedale Santa Maria di Bari è infatti possibile avvalersi del protocollo clinico “IVG con mifepristone (RU 486) e misoprostol”, un trattamento farmacologico semplice e diffuso in tutto il mondo.

Il Servizio di Pianificazione Familiare dell’U.O. di Ostetricia e Ginecologia della Santa Maria ha previsto un percorso che la paziente dovrà obbligatoriamente svolgere a garanzia della salute della paziente stessa e delle prescrizioni normative della L.194.

Tale percorso prevede: una visita ginecologica preliminare, il colloquio con la psicologa, la valutazione delle certificazioni mediche in possesso della paziente, l’esecuzione degli esami di routine (elettrocardiogramma, ecografia trans vaginale), consegna alla paziente del consenso informato, infine, l’avvio della paziente al percorso della RU 486.

La così detta “pillola abortiva” è un protocollo largamente sperimentato in Italia e in Europa che sarà così possibile applicare anche nel nostro territorio.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com