header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Giornata di lavoro per gli azzurri a Bari in vista del preolimpico

Giorni di lavoro per l’Italia maschile di volley a Bari in vista del torneo preolimpico in programma da venerdì a domenica. Con la prevendita dei biglietti a gonfie vele, oltre 4000 tagliandi staccati per la giornata di domenica che prevede la sfida tra Italia e Serbia, sale la febbre per il torneo che vedrà impegnati gli azzurri per l’importante obiettivo qualificazione olimpica. A parlare oggi sono stati gli azzurri che hanno presentato l’impegno del week end: “E’ stata una settimana intensa, produttiva, – ha commentato lo schiacciatore azzurro Pippo Lanza – siamo arrivati la settimana scorsa a Bari potendo conoscere l’ambiente e il palazzetto. Abbiamo giocato due amichevoli andate bene, con un bel riscontro. Era importante iniziare a giocare e fortunatamente possiamo tracciare un bilancio positivo. All’inizio della preparazione eravamo carichi di lavoro, dopo queste due amichevoli col Belgio è stato importante stare in campo, era molto importante farlo e abbiamo dato prova di essere superiori agli avversari. Il Camerun lo conosciamo meno, l’Australia l’abbiamo incontrata in VNL, sarà importante partire col piede giusto e cercare il nostro gioco piuttosto che andare dietro a loro. Sarà una serie di partite in progressione, dalla prima all’ultima sarà importante mantenere il livello del gioco alto. La Serbia conosce bene questo palazzetto, sa giocare le partite importanti, è una Serbia che lo scorso anno ci ha dato una prova di superiorità. In questo torneo ci sarà da sfidare questa Serbia mettendo in ogni punto carattere e volontà sfruttando il palazzetto che dovrà essere la nostra arma in più. Abbiamo avuto modo di conoscere Bari nel week end di riposo, abbiamo visitato Bari, Bari vecchia, abbiamo mangiato le prelibatezze del posto. Alla Puglia chiediamo di fare fatica insieme a noi, insieme possiamo ottenere un grande risultato”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.