header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Forum sul Turismo – “Costruire la rete per promuovere la crescita”

Sala Convegni Convento San Sebastiano, Gravina in Puglia  16 novembre ore 16.30

Appuntamento da non perdere a Gravina in Puglia, venerdì 16 novembre alle ore 16.30, per il primo Forum sul Turismo, organizzato dall’Assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale del Comune, retto da Sergio Varvara, presso la Sala Convegni Convento San Sebastiano. Il tema del Forum “Costruire la rete per promuovere la crescita” evidenzia la volontà dell’amministrazione gravinese di promuovere un territorio dal grande potenziale turistico finora non sufficientemente valorizzato e comunicato. “La causa del ritardo è sicuramente da addebitare alla mancata concertazione tra l’ente pubblico e gli operatori del settore, che non ha mai consentito di arrivare a un adeguato modello organizzativo dell’offerta turistica di Gravina” sostiene l’assessore Varvara. Il Forum intende sollecitare tutti gli operatori del settore e le associazioni culturali e turistiche a lavorare in rete, attraverso la costituzione di un soggetto giuridico in grado di costruire un’offerta turistica interessante e contribuire ad avviare così la crescita economica. “Il patrimonio di cui Gravina è ricca chiede di essere ammirato, ma solo se opportunamente recuperato, valorizzato e inserito in un sistema turistico riferito a un territorio più ampio, può rappresentare un’importante occasione di crescita del settore. È indispensabile eliminare in città quelle situazioni di degrado e di abbandono oggi  non più tollerabili e prendere coscienza della necessità di costruire quanto prima un quadro di accoglienza turistica” continua Sergio Varvara. Diversi relatori sono chiamati ad affrontare la questione del turismo a Gravina, a partire da Silvia Godelli , Ass. alle Attività Culturali – Turismo – Mediterraneo, Relazioni Internazionali e Pace della Regione Puglia, che relazionerà sulle politiche del turismo in Puglia; Stefano Landi, docente universitario, Presidente di SL&A Turismo e Territorio del portale Talenti Italiani, il cui intervento verterà su come “Ideare e costruire un pacchetto turistico”; il dirigente scolastico dell’Istituto Alberghiero di Altamura, Prof. Giuseppe Achille, che illustrerà l’importanza della formazione nella promozione di un territorio e dei suoi prodotti. Seguiranno Antonio Prota, Amministratore Delegato Exiteam spin – off dell’Università di Bari, che interverrà sul valore della rete e della partnership; Vittorio Andidero, di Confindustria Federturismo, che spiegherà il ruolo del distretto produttivo del turismo e la giornalista Mariella Piscopo, che relazionerà su come comunicare efficacemente un territorio ricco di giacimenti turistici. Infine gli interventi di alcuni rappresentanti di categoria e proposte di operatori e associazioni. Moderatrice sarà la conduttrice televisiva Sabrina Merolla. Il forum si concluderà con la degustazione di prodotti e piatti tipici. Gravina in Puglia: ci sono almeno 10 buoni motivi per visitare questa splendida città d’arte. Federico II se ne innamorò tanto da definirla “giardino di delizie” per la ricchezza della fauna e della terra e ne costruì un castello, di cui restano oggi  solo i ruderi. Qui nacque papa Benedetto XIII, che fondò la Biblioteca Capitolare Finia (1686), la più antica di Puglia, da poco riaperta al pubblico. Si possono visitare più di 40 chiese, di cui almeno la metà rupestri, come San Michele delle Grotte che risale all’anno 1000 e un Santuario unico al mondo, quello della Madonna delle Grazie (1602), con un’enorme aquila ad ali spiegate sulla facciata, che rappresenta lo stemma del committente. Ci sono musei ricchi di reperti dalla Preistoria ai nostri giorni, come quello della Fondazione E. Pomarici Santomasi. Si degustano i sapori della tradizione: dal pallone di Gravina (formaggio semiduro di pasta cruda filata ) alla focaccia condita con olio extravergine e pomodorini; dal vino Gravina Doc  agli squisiti rosoli di erbe spontanee dell’Alta Murgia;  dal callaridd’ (piatto di verdure campestri e carne di agnello) al sasanidd (dolce tipico con vincotto, cannella, chiodi di garofano e cioccolato fondente). Gravina è sede del Parco Nazionale dell’Alta Murgia – 68000 ettari di paesaggio suggestivo con oltre 1.500 specie di erbe spontanee, habitat naturale del Falco Grillaio – e offre agli amanti della natura numerosi itinerari trekking e cicloturistici.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com