header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Ensemble Notte della Taranta ospite Marina Rei

MARINA REI interprete della TRADIZIONE

 

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta” giunge all’attesa tappa leccese mercoledì 14 agosto in piazza Sant’Oronzo. Sul palco insieme all’Ensemble Notte della Taranta un ospite d’eccezione, la cantante e percussionista Marina Rei.

Ad aprire la serata gli Arakne Mediterranea, con un concerto che vuole ricordare Giorgio Di Lecce, fondatore della formazione, a dieci anni dalla sua scomparsa. Un viaggio sulla storia della tarantella, partendo dalle origini fino ad arrivare alle pizziche, frutto di una ricerca condotta proprio da Di Lecce. Uno spettacolo in cui protagonisti saranno i bambini, figli e nipoti degli stessi artisti, che introdurranno il gruppo con la tarantella di Taranto. Un modo originale, quello degli Arakne, per lanciare al pubblico un messaggio preciso: i valori della tradizione si acquisiscono in famiglia, comunicando di generazione in generazione un sapere che dal passato deve diventare presente perché non vada perduto e dimenticato.

La seconda parte dell’evento è tutta dedicata all’Ensemble Notte della Taranta. Un percorso musicale che vuole ricostruire brano per brano le sedici edizioni de “La Notte della Taranta” dagli esordi ad oggi, seguendo un’evoluzione che, partendo dalle radici sonore, è diventata una realtà internazionale. Con loro Marina Rei, la sua voce, la sua musicalità, il suo ritmo. Per una sera la cantante romana si lascerà travolgere dai brani che hanno fatto la storia della musica salentina, interpretandoli. “Menamenamò”, “Pizzicarella”, “Ndo ndo ndo”, solo per citarne alcuni, si vestiranno di luce nuova. Il resto lo farà il ritmo dei tamburelli e delle percussioni suonate per l’occasione dalla musicista insieme all’Ensemble.

“I pezzi che abbiamo scelto sono molto ritmici e per questo li sento molto vicini” ha detto Marina Rei durante le prove. “Stiamo immaginando un momento d’incontro e di contaminazione dedicato non solo ai pugliesi, ma capace di coinvolgere tutto il pubblico. Io sarò semplicemente un’interprete che proverà ad entrare ed a tuffarsi nella tradizione cantando alcune delle storie che ne fanno parte”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com