header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CUNEO: OPERAZIONE MANOLESTA

La Squadra Mobile, sezione antirapine, ha chiuso il cerchio arrestando, nei giorni scorsi,  F.M., classe 1974, italiano, domiciliato a Caraglio, ricercato perché destinatario di mandato di arresto europeo emesso dalle autorità spagnole.

In particolare, a seguito dell’operazione conclusa a San Valentino, che aveva portato, tra l’altro all’esecuzione di 8 misure cautelari, tre arresti in flagranza, uno dei quali a carico di C.M., avelinese da anni residente a cervasca, ricercato in campo internazione per un ingentissimo furto di bobine in acciaio perpetrato in Spagna.

I successivi accertamenti della Squadra Mobile, in collaborazione con l’Interpol, permettevano di stabilire che, per quel furto erano ricercati altri soggetti tra cui, anche, un cittadino italiano residente in provincia. A suo carico, infatti, le autorità spagnole avevano spiccato, come per C.M. il provvedimento del mandato di arresto europeo che, allo stato, non era stato eseguito per l’irreperibilità del soggetto.

Dopo alcuni accertamenti ed appostamenti, a tarda sera scattava il blitz degli uomini della Squadra Mobile, sezione antirapina, che rintracciavano, e traevano in arresto il ricercato, in Caraglio ove era attualmente domiciliato. L’uomo, alla vista degli uomini della Questura, comprendeva, immediatamente,la ragione dellavisita e dichiarava di essere pronto a seguirli. Espletate le formalità di rito F.M. veniva associato in carcere a disposizione delle Autorità giudiziaria, italiana, prima, e spagnole, poi.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com