header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Comune e QUIsSI CRESCE! vicino alle famiglie: le iniziative

Un supporto alle famiglie in questo difficile momento in cui l’emergenza coronavirus ci obbliga a rimanere a casa, nuovi servizi e iniziative per mantenere vivo il contatto e i legami della comunità educante con i bambini dei nidi e delle scuole infanzia del territorio di Macerata. Questo l’obiettivo dell’incontro e del confronto tra i partner del tavolo di coordinamento del progetto QUIsSI CRESCE! riunitosi in video conferenza live nei giorni scorsi, per mettere in atto misure e servizi educativi e di supporto. Presenti i referenti degli enti partner, l’assessore alla scuola Stefania Monteverde e la coordinatrice dei Nidi comunali Marzia Fratini. “Un momento così difficile richiede maggiore cura per stare vicino ai bambini e alle famiglie tutte. – ha detto l’assessore Stefania Monteverde – Lo spirito del progetto QUIsSI CRESCE! in questi anni è stato questo, ma ora dobbiamo pensare nuove forme per rompere l’isolamento e stare vicino a quei bambini dove il gap digitale può diventare un ulteriore ostacolo alla crescita e alla vita di comunità. Importante la rete di enti e associazioni che abbiamo costruito in questi anni per i bambini 0-6 anni, una risorsa che ci sostiene tutti.”

“Resto a casa ma imparo ugualmente” è il messaggio e l’auspicio lanciato da Con i Bambini l’impresa sociale che sostiene 355 progetti contro la povertà educativa minorile in tutta Italia, tra cui QUIsSI CRESCE!. Con i bambini offre la possibilità di attivare sistemi di apprendimento a distanza nelle scuole che ne sono sprovviste, rimodulando i progetti già finanziati. Su tali necessità e sulle iniziative da mettere in atto si è confrontato il Tavolo, cui partecipano Unimc, gli Istituti Comprensivi Fermi, Alighieri e Mestica, l’Agrinido di San Ginesio, l’IRCR e Nati per leggere, l’Associazione Les Friches e Zeroseiup.

Nei tre Istituti comprensivi coinvolti nel progetto, hanno spiegato le referenti, sono state già attivate forme di contatto a distanza con i bambini delle scuole infanzia attraverso diversi mezzi, dai video registrati dalle insegnanti e inviati a ogni famiglia, ai contatti attraverso i social e whatsapp, al materiale e video fruibili attraverso i siti web delle scuole. I bambini dell’Agrinido-Agrinfanzia di San Ginesio hanno portato un pezzo della loro scuola a casa: una scatola per ciascuno di loro con le foto degli animali dell’agrinido, un libro per i bambini e uno per genitori per mantenere una connessione con la comunità, tenuta viva anche da videochiamate  con i bambini e le famiglie in connessione con il percorso educativo già avviato. Alche le educatrici dei nidi comunali di Macerata attraverso whatsapp e telefonate dirette alle famiglie mantengono vive le relazioni. Ci si scambia materiale video, videomessaggi, articoli, si raccontano storie e si fanno attività che tengano vivi i legami di comunità e il sostegno alle famiglie.

Anche la Baby & Family Newsletter di QUIsSI CRESCE! raggiungerà matericamente le famiglie a casa in aggiunta al formato digitale. Sarà stampata e inviata a tutte le famiglie con bambini zero sei anni, in modo da raggiungere e sostenere soprattutto coloro che non sono dotati di mezzi digitali e per questo più a rischio di isolamento in questo momento così difficile, nello spirito delle azioni QUIsSI CRESCE! per il contrasto della povertà educativa minorile.

La pubblicazione sarà rimodulata nei contenuti allineati con lo stare a casa, con suggerimenti e attività da fare con i propri bambini, letture e racconti, contatti e riferimenti utili, perchè questo tempo forzato in casa per il coronavirus diventi un tempo prezioso e ricco di contenuti e relazioni. Inoltre il Comune, in collaborazione con le associazioni, sta attivando un servizio di supporto psicologico gratuito attraverso professionisti e psicologi che sono a disposizione gratuitamente di chi ha bisogno di aiuto e di sostegno psicologico per accogliere e aiutare a rielaborare le paure e le emozioni in questo momento così difficile

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inviare un commento.