header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Campionato mondiale motonautica “Gran Premio d’Italia “. Brindisi World Championship 2013, 26-27-28 luglio

L’opportunità per la Città di Brindisi di ospitare una gara del motomondiale rappresenta un omaggio alla città che ha dato i natali ai campioni del mondo di offshore 2007, i fratelli Giuseppe e Massimo Danese.

La Città di Brindisi nell’ospitare detto evento avrà un ritorno d’immagine di carattere internazionale, in quanto le altre tappe del campionato mondiale di motonautica si svolgono a Stoccolma in Svezia, a Baku in Azerbaigian, a Brindisi in Italia, a Istanbul in Turchia, a Dubai negli Emirati Arabi Uniti.

Nei giorni dal 26 al 28 luglio 2013, ben 23 equipaggi in rappresentanza di 13 nazioni gareggeranno sulle acque del Mar Adriatico nel porto interno di Brindisi, location che gioca un ruolo strategico, visto che detto evento all’interno dei due seni del porto rappresenterà un’importante occasione per Brindisi.

L’unicità del tracciato di gara che si snoda all’interno del centro cittadino (porto interno) potrà far paragonare Brindisi a Montecarlo, dove la Formula Uno automobilistica fa tappa ogni anno, all’interno di un circuito che si snoda ,in quel caso, lungo le strade della cittadina monegasca che affiancano il lungomare della città, a Brindisi il circuito si snoderà nel porto interno, e le due sponde del porto saranno gli spalti naturali dell’evento.

Questo evento richiamerà nella nostra Città ed il suo porto una grandissima “audience”, in termini di strutture, ambiente e turismo. Grazie ai tanti Team in gara, questa sarà per Brindisi l’occasione di un’operazione di marketing territoriale di dimensioni internazionali.

Nei giorni delle gare il lungomare consentirà ai residenti e ai turisti l’opportunità di vivere il mare con occhi diversi, offrendo potenzialità inesplorate: la tappa del campionato coinvolgerà 350 persone tra piloti, squadre, organizzatori, volontari, assistenti alla sicurezza e addetti stampa.

Hotel, ristoranti, bar saranno in quei giorni presi d’assalto e l’evento contribuirà a ridare slancio all’economia della città.

Per questi motivi questo non sarà solo un evento sportivo, ma un ulteriore passo verso lo sviluppo dell’industria della nautica che può giocare un ruolo importante nell’ampliamento dell’offerta turistica della Città di Brindisi e, nello stesso tempo, essere una grande opportunità per attrarre un pubblico numeroso.

Il programma degli eventi collaterali che caratterizzeranno la tre giorni del campionato è molto fitto. I visitatori, i turisti e soprattutto i bambini potranno provare l’emozione di entrare nel ‘paddock’ ed essere a stretto contatto con i piloti, vivendo da vicino l’esperienza indimenticabile a bordo dei piccoli gommoni della FIM durante i giorni del Gran Premio.

Inoltre, si avrà l’opportunità di poter provare l’emozione di un giro sulle acque del porto interno con i formidabili bolidi della ”Formula Uno del mare”.

Durante le serate del Gran Premio d’Italia “Brindisi World Championship 2013 “, il lungomare sarà animato da numerose iniziative per far vivere a tutti gli avventori una città che assume sempre di più le sembianze di un luogo privilegiato che vuole ambire ad essere il vero protagonista della puglia nei prossimi anni.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com