header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Buona la prima per gli azzurri al PreOlimpico di Bari, disponibili ancora 100 tagliandi per domenica

La prima giornata di gare del torneo PreOlimpico di Bari si è conclusa senza troppe sorprese nonostante la vittoria della Serbia arrivata dopo un primo set conquistato dall’Australia in un match ribaltato grazie a un super Atanasijevic autore di 35 punti e la gran prova di Ivovic che a fine gara di punti ne ha messi a segno 13. La Serbia porta a casa la vitoria come previsto, Nikola Grbic ha analizzato così l’esordio di Bari: “Preferivo iniziare con una vittoria sofferta piuttosto che con una agevole, facile dirlo a posteriori però non è un risultato scontato, e i risultati di queste qualificazioni stanno raccontando delle difficoltà di rispettare il pronostico, le squadre meno quotate giocano bene perché non hanno nulla da perdere. È importante aver vinto e averlo fatto da tre punti, sapevamo che non sarebbe stato facile, sono contento di come ne siamo venuti fuori”. Rientrata la situazione assenze in casa Camerun, la sfida contro gli azzurri nella gara d’esordio a Bari è durata poco più di un’ora in un PalaFlorio che ha già fatto assaporare il calore che esploderà domenica nel big match con la Serbia, con 3200 tifosi festanti per comunciare nel migliore dei modi questa tre giorni di gare. Il 3-0 con il Camerun ha permesso agli azzurri di rompere il ghiaccio con una buona prova del collettivo come commentato da Simone Giannelli che proprio oggi compie 23 anni: “Siamo partiti con il piede giusto. È sempre difficile iniziare una manifestazione, abbiamo fatto bene contro un avversario che ha atleti validi in rosa. Sono molto contento, ora ci aspetta l’Australia: se ha dato filo da torcere alla Serbia lo darà anche a noi, ma siamo pronti a combattere. Penso che dobbiamo interpretare queste partite come finali, pensare partita per partita. L’Australia è una squadra forte che ha una rosa consolidata da qualche anno, dobbiamo farci trovare pronti, non sarà facile, ma è normale che sia così per raggiungere traguardi belli come l’approdo a Tokyo”. A colorare il PalaFlorio ci ha pensato il pubblico di Bari e le tante tifoserie giunte da tutta Italia, da Ravenna ad Alessano passando per Castellana Grotte fino a Verona per citarne alcune per fare da cornice al grande spettacolo sportivo di questi tre giorni. Presente al PalaFlorio anche l’assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli che ha sottolineato quanto il calore di Bari sia ancora una volta settimo uomo in campo: “Il Palaflorio si conferma per l’ennesima volta palcoscenico sportivo di altissimo livello grazie alla pallavolo. In più quest’anno c’è anche il ritorno della nazionale italiana e questo ci aiuta ad essere in questi giorni la capitale della pallavolo nazionale ed anche internazionale. Questi tre giorni permetteranno ai presenti di vivere grandi emozioni sportive e di vivere anche il territorio consolidando ancora una volta il connubio sport-turismo”. Ci si proietta quindi alle gare di domani, con lo sguardo rivolto a domenica, giornata per la quale sono disponibili ancora un centinaio di tagliandi.

I risultati di oggi
Australia – Serbia 1-3 (28-26, 19-25, 19-25, 30-32)
Italia – Camerun 3-0 (25-18, 25-18, 25-16)

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inviare un commento.