header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Dario Mangieri tra i protagonisti dello spettacolo di Colajemma

Dopo le due settimane di programmazione giornaliera (fatta eccezione per la vigilia di Natale e di Capodanno) quasi sempre “sold out”, sabato 13 alle 21 e domenica 14 gennaio alle 18 e alle 21, al teatro Barium di Bari saranno proposte le repliche di “Un barese a New York 2”, di e con Gianni Colajemma, impegnato insieme a Lucia Coppola, Gemma Magistro, Dario Mangieri, Federica Antonacci e Anna Vittoria Amore.

Questo spettacolo per me rappresenta molto – Dario Mangieri – in primis il mio quinto anno al teatro Barium. In questo seguito del primo spettacolo apprezzo molto l’evoluzione del mio personaggio, come del resto anche degli altri componenti dell’appartamento newyorkese”.

In questo nuovo episodio della serie ideata dal noto comico barese, Dudù, singolare personaggio che si è trasferito in America per realizzare il sogno di crescere nel mondo del varietà e dello spettacolo, ha la possibilità di solcare importanti palcoscenici. Ma queste non saranno le uniche prove al quale sarà sottoposto. Ad assisterlo ci saranno i suoi amici Joe, Sandra, Carmela e Helen. In questa nuova storia è presente un nuovo personaggio, legato a Dudù, interpretato da Anna Vittoria Amore.

“Come per l’intero spettacolo, il messaggio che il mio personaggio trasmette è che non bisogna avere paura di essere se stessi. Divertendo e in maniera leggera sono tanti i messaggi positivi che si ritrovano all’interno di questo lavoro”.

Dario Mangeri ha intrapreso il percorso artistico nello spettacolo per gioco, quando nel 2008, durante il periodo dell’università ha partecipato a un format televisivo proprio sul mondo universitario prodotto da una televisione barese. A seguito di un incontro con Colajemma, tre anni dopo, ha iniziato a recitare in teatro.

Seguivo gli spettacoli di Gianni Colajemma da spettatore. Poi ho avuto la fortuna, su sua proposta, di recitare con lui. Ho iniziato con ‘Uapparolamend’ e ora mi ritengo onorato di essere ancora con loro per questa serie di racconti”.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com