header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Il quartetto Dotti in viaggio tra le melodie senza tempo

Venerdì 12 gennaio al 12.03 City Club di Bari si esibirà il Quartetto Dotti con lo spettacolo musicale “Viaggio tra le melodie senza tempo”, un repertorio di canzoni della prima metà del ‘900, per riscoprire melodie presenti nella nostra memoria, che ci riportano al ricordo dei nostri genitori e nonni che ne accennavano i motivi cantandoli e fischiettandoli in momenti di spensieratezza.

Proporremo un viaggio musicale – spiega Piero Dotti – che avrà inizio dall’Italia e si sposterà andando in Sud America, perlustrando il continente e spaziando dal tango argentino al Calipso che richiama il Mar dei Caraibi, passando per l’Europa e terminando nuovamente in Italia. Durante questo percorso eseguiremo canzoni degli anni ’30, ’40 e ‘50”.

Nel corso del concerto verranno raccontati alcuni aspetti connessi al difficile contesto storico in cui quei brani prendevano forma, con testi che lanciavano messaggi di rinascita intellettuale, speranza, maggiore libertà di espressione, lasciando alle spalle le devastazioni della seconda guerra mondiale. Il filo conduttore del repertorio unisce diverse culture musicali legate a sonorità tradizionali, come il tango argentino, la musica cubana, caraibica il jazz afro-americano e la canzone italiana.

Un po’ di anni fa abbiamo iniziato a svolgere un lavoro di ricerca sui generi latino e italiano. Ci siamo resi conto di come nel tempo questi si siano tramandati nelle culture musicali, però sempre facendo capo al periodo storico. Dunque durante l’esibizione racconterò perché abbiamo scelto questi determinati brani e in che modo si intrecciano tra di loro”.

Poliedrico dalla voce calda e suadente, Piero Dotti è un noto ammiratore di Frank Sinatra, ma ha iniziato il suo percorso musicale avvicinandosi al genere rock, suonando la batteria e le percussioni, anche se già da adolescente amava intonare canzoni. Con lui ci saranno Paolo Luiso al pianoforte, Francesco Cinquepalmi al contrabbasso e Cesare Pastanella alle percussioni.

Grazie ad una particolare professionalità che caratterizza i componenti del gruppo, siamo riusciti ad immergerci completamente in queste sonorità senza tempo. Così, lavorando insieme e confrontandoci, siamo riusciti a riproporre i suoni più antichi e originali, riarrangiandoli in maniera differente”.

Tre le formule proposte dal 12.03 per partecipare al concerto: la “cena spettacolo” durante la quale si potrà cenare seduti al tavolo, degustando le prelibatezze proposte dagli chef del 12.03; la soluzione “Apericena” con la quale si potrà approfittare di un ricco aperitivo preparato per l’occasione, prima di prendere parte all’evento; l’ingresso all’esibizione musicale.

Nessun Commento


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


 mondosalento.com